Cosa possono e cosa non possono mangiare i cani

Cosa possono e cosa non possono mangiare i cani cover
Foto di repertorio

Il primo problema che ci si trova ad affrontare quando si adotta un animale domestico è capire cosa dargli da mangiare e cosa sia invece assolutamente proibito. Quando un cucciolo arriva a casa, è importante sapere cosa possono mangiare i cani. Ci si può naturalmente orientare verso un mangime di qualità, in grado di fornire al nostro amico a quattro zampe una dieta a lui adatta, ma se si desidera muoversi in autonomia – scegliendo personalmente i cibi da mettere nella ciotola – ecco una piccola guida.

Gli alimenti che fanno bene ai cani

Ci sono alcuni alimenti sicuri, in primis carne e pesce. Il cane può mangiare ogni tipo di carne: bovina, ovina e anche suina (ma meglio evitare gli insaccati che contengono molti sali e grassi). Adatti anche volatili e selvaggina. Il pesce è una valida alternativa che contiene elementi nutritivi come gli Omega 3. Mischiato alla carne, nella ciotola si può mettere il riso, un alimento altamente digeribile e magro, adatto a completare il pasto del cane. Si tratta di cibi sicuri verso cui il padrone può sempre orientarsi senza problemi.
Tra le verdure sicure troviamo gli spinaci, la lattuga, la zucca e le carote. Sono alimenti che si possono servire ricordando che non devono essere il pasto principale ma un complemento.

Quale frutta possono mangiare i cani?

La frutta si può dare al cane ma con moderazione. La pera è un’ottima fonte di potassio e ha un apporto calorico molto basso. Anche la banana è una buona scelta in questo senso ma è meglio non esagerare perché può dare problemi di digeribilità. Altra scelta sicura è il melone, che contiene fibra, vitamine A, B e C. Il cane può mangiare anche il cocomero. Per entrambi questi ultimi due frutti, però, bisogna eliminare la buccia e i semi prima di darli a Fido. Per quanto riguarda le mele, si possono dare un paio di volte a settimana (aiutano l’intestino e puliscono i denti) ma senza esagerare perché contengono molti zuccheri. Pesche e albicocche sono ammesse ma bisogna togliere la buccia e soprattutto il seme che contiene amigdalina che può essere letale per il cane. Un ottimo spuntino autunnale sono le castagne, che possono essere utilizzate come snack.

Cosa non devono mangiare i cani?

Vediamo ora quali sono gli alimenti nocivi per i cani. Si dice spesso che il cioccolato sia “veleno” per i cani. Il motivo è presto detto: contiene teobromina la cui ingestione potrebbe causare disturbi o avvelenamento. Anche l‘aglio e la cipolla possono essere molto dannosi: una loro assunzione prolungata potrebbe portare all’anemia. Attenzione alle ossa: al contrario di quanto si tende a rappresentare, il cane che sgranocchia l’osso non è un’immagine sempre sana. Le schegge che possono derivare nella masticazione sono pericolose per l’intestino e quindi le ossa sono da evitare, soprattutto se cotte. Da scartare l’idea di far provare al cane caffè o bevande alcoliche. In generale tutto il piccante, peperoncino, pepe e anche zenzero, è proibito: si mette a serio rischio la salute intestinale di Fido.

© Riproduzione Riservata