Perchè i cani mangiano l’erba: cause e come comportarsi

Perchè i cani mangiano l’erba: cause e come comportarsi cover
Foto di repertorio

Cosa fare se il cane mangia l’erba? È normale o bisogna intervenire?

Ci sono vari fattori da valutare poiché i cani mangiano l’erba quando vogliono provocare una reazione all’interno del proprio organismo. Potrebbero non aver digerito bene o aver mangiato un alimento a cui sono allergici.

Dietro questo comportamento potrebbe nascondersi una gastrite, anche cronica, ma anche motivazioni più gravi, epatiche o pancreatiche, o l’ingestione di uno o più corpi estranei.

Perchè i cani mangiano l’erba e poi vomitano?

Se il cane vomita mangiando l’erba e questo accade una volta sola, non dovremo preoccuparci più di tanto: molto probabilmente non ha digerito bene e sta espellendo fastidiose tossine accumulate.

Il vomito è una reazione dell’organismo che consente di liberarsi da qualcosa di dannoso o che può potenzialmente esserlo: lo stelo d’erba irrita le pareti gastriche del cane, stimolando questo riflesso. Se si presta attenzione, si noterà che Fido predilige un certo tipo di erba e non sceglie a caso tra le specie disponibili nel prato.

Cosa fare se succede con frequenza?

Se questo comportamento si protrae nel tempo può essere il caso di pensare ad una variazione di alimentazione. Il veterinario di fiducia valuterà se possa bastare un cambio di dieta o se sia necessario intervenire farmacologicamente. Ci si orienterà in questo caso un alimento ipoallergenico per cani di alta qualità.

Purtroppo può capitare che non si tratti solo di alimentazione: possono esserci problematiche legate a fegato o pancreas. In questo caso sarà necessario intervenire su consiglio del proprio medico veterinario.

Se il cane mangia erba ma non vomita?

Capita con frequenza che il cane non vomiti dopo aver ingoiato l’erba: con ogni probabilità il cane ha mangiato steli d’erba molto corti che non hanno provocato lo stimolo ma avranno certamente un effetto digestivo, dato che la fibra aumenta la mobilità intestinale. In questo caso il proprietario potrà valutare la frequenza delle feci. Il cane, infatti, potrebbe sentire la necessità di liberare non lo stomaco ma un intestino pieno di feci.

© Riproduzione Riservata